fbpx

Vino biodinamico, cos’è?

Si sente parlare sempre più spesso di vino biodinamico ma avete davvero le idee chiare in proposito? Quali sono le differenze tra questo tipo di vino e quello biologico, per esempio?

bicchiere vino


Tante sono le cose da sapere al riguardo, alcune davvero molto interessanti. In linea generale possiamo dire che il vino biodinamico è un vino ottenuto da uve da agricoltura biodinamica anche se va detto che, a livello europeo, la regolamentazione in proposito non è ancora definita e per questo motivo il dibattito sul vino biodinamico  èsempre piuttosto acceso.

VINO IN ITALIA, PIEMONTE E TOSCANA AI PRIMI POSTIa

L’agricoltura biodinamica si basa su fattori che non sono scientificamente provati ma che si pensa possano migliorare la qualità dei prodotti che ne derivano. Compostaggio e fasi della luna sono due dei principi che caratterizzano questo tipo di coltivazione. Chi coltiva la terra con il metodo biodinamico, è certo di una cosa: i frutti della terra stessa raggiungono livelli di maturazione che con le coltivazioni tradizionali non possono essere raggiunti e a guadagnarne è dunque il gusto e in generale la qualità delle materie prime che rendono dunque i prodotti migliori degli altri.

VINO, IN ITALIA L’E-COMMERCE STENTA A DECOLLARE

Traslando questo ragionamento al settore del vino, ecco spiegato perché il vino biodinamico, proprio perché proveniente da vigne coltivate con metodo biodinamico, garantisce più gusto e migliore qualità per il palato. E’ estremamente più ricco del tradizionale o del biologtico perché proviene da terreni in stretta connessione con l’ambiente, caratteristica questa determinante.

Foto | Thinkstock