fbpx

Spumanti italiani a Natale, è record

Record per gli spumanti italiani, apprezzati non solo entro i confini nazionali ma anche all’estero. Mai come quest’anno le bollicine hanno fatto registrare vendite così alte, segno che prosecco e spumante sono particolarmente amati da uomini e donne.

spumante

Secondo quanto affermato dall’Osservatorio del Vino, il comparto nazionale dei vini spumanti chiuderà il 2016 con una produzione piuttosto elevata: 625 milioni di bottiglie (4,69 milioni di ettolitri, +18% sul 2015) ed un export di 3,4 milioni di ettolitri (oltre 450 milioni di bottiglie da 0,75 l). Numeri davvero da capogiro che non fanno altro che confermare quanto si era già intravisto allinizio dell’anno. Le bollicine italiane convincono sempre di più e sono sempre più apprezzate non solo dagli italiani ma anche nei paesi stranieri. Antonio Rallo, presidente dell’Osservatorio del Vino e di Unione Italiana Vini ha commentato questi dati con molta soddisfazione, sottolineando dunque l’inportante ruolo svolto dalle bollicine italiane per il mercato vinicolo.

Il prossimo Natale conclude un anno che ha visto le bollicine italiane trainate dal Prosecco raggiungere un importante record di vendite sul mercato interno e nell’export i nostri spumanti stanno conquistando nuovi consumatori, stimolano modalità e occasioni di consumo innovative e moderne rivelandosi un eccellente apripista per gli altri vini di qualità del nostro Paese. Una famiglia, quella degli spumanti italiani, da record mondiale per biodiversità e ricchezza organolettica con 153 tipologie Doc, 18 Docg, 17 Igt oltre a diverse decine di altri tra varietali autorizzati, generici e di qualità. Patrimonio unico di eccellenza e tradizione che con il prossimo Natale vogliamo far conoscere di più ai nostri consumatori grazie al “traino” offerto dallo straordinario successo del Prosecco

 

Foto | Thinkstock