Spesa sostenibile nel rispetto dell’ambiente

spesa sostenibile

La tutela dell’ambiente è un valore fondamentale ed ogni persona è responsabile per un ambiente sano.

Il rispetto per l’ambiente comincia dai piccoli gesti di ogni giorno, come fare la spesa. La tutela del patrimonio naturale è oggi una delle sfide più importanti e richiede un atteggiamento responsabile ed un impegno costante. Ecco perché, oltre al contributo di ricercatori servirebbe anche quello personale per tentare di salvare l’ambiente.

Un’ipotesi è quella di partire da una pratica quotidiana che però nasconde molte insidie: fare la spesa. Riempire il carrello della spesa in modo sostenibile non solo è facile, ma sarebbe anche raccomandabile per la salute dell’ambiente e del corpo.

Sei semplici passi per una spesa sostenibile:

Per cominciare si potrebbe comprare dai piccoli commercianti. La grande distribuzione è ormai nota anche per gli enormi sprechi alimentari. I piccoli commercianti, di solito, ordinano solo i prodotti che vendono. In questo modo vi è una vera e propria razionalizzazione delle quantità con una netta diminuzione degli sprechi. Da non sottovalutare anche il fatto che, spesso, i prodotti sono più genuini, freschi e di qualità nettamente superiore.

Si potrebbe anche promuovere la filiera corta, cioè preferire la consumazione di  prodotti locali che contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2. In quale modo? I prodotti locali vedono di gran lunga ridotti i trasferimenti necessari al trasferimento delle merci.

Acquistare sul web e optare per la consegna a domicilio, consente di ricevere la spesa a casa propria. Questa pratica contribuisce alla riduzione dell’inquinamento atmosferico perché, chi non può acquistare prodotti genuini al mercato può fare la spesa senza l’utilizzo dell’automobile. Il risparmio è notevole se si considera quello del carburante per raggiungere i centri commerciali, e quello che riguarda le emissioni di CO2 evitate.

Scegliere cibo biologico e i prodotti sfusi, perché  il cibo bio azzera l’utilizzo di fertilizzanti e pesticidi chimici, responsabili dell’inquinamento delle falde acquifere e dannosi per la salute.

I produttori locali, in genere, utilizzano metodi di produzione sostenibili e a basso impatto ambientale.

Rispettare la stagionalità degli alimenti, permette di consumare cibi di stagione che producono meno emissioni di CO2, perché frutta ed ortaggi non hanno bisogno di arrivare da lontano. Si tratta senza dubbio di un risparmio in termini di salubrità dell’ambiente, salute dell’uomo e riduzione di dispendio economico.

He simply touches him to absorb his powers
miranda lambert weight loss How to Roller Wrap Hair Without Setting Lotion

chanting choruses and operatic solo voices
quick weight lossHow To Get Cheap Dior sunglasses