fbpx

Sostenibilità e bicicletta, Francia e Svizzera per una vita più green

Francia e Svizzera passano all’attacco: negli ultimi anni i due paesi hanno investito tantissimo sulla sostenibilità rendendosi protagonisti di alcune iniziative davvero lodevoli che hanno incentivato i cittadini a seguire regole e piccoli consigli per una vita più green. Mentre la Francia ha decretato importanti vantaggi per chi decide di recarsi in ufficio in bici, la Svizzera ha individuato nella bicicletta elettrica una buona soluzione per una vita decisamente più green che possa allo stesso tempo fare anche risparmiare.

donna-in-bici

Ma partiamo con ordine per cercare di capire in che modo Francia e Svizzera abbiano investito sulla sostenibilità, ritenendo opportuno muoversi in una certa direzione. Attraverso la proposta di Legge avanzata dal Ministro Cuvillier, la Francia ha scelto di premiare i cittadini che decidono di recarsi a lavoro in bici rinunciando all’automobile. 0,25 centesimi di euro per ogni chilometro percorso e grande vantaggi sia per il cittadino che per l’ambiente.

SOSTENIBILITÀ, ITALIA FANALINO DI CODA

Sulla falsariga dei francesi, anche la Svizzera ha individuato nella bicicletta elettrica una buona soluzione per dichiarare guerra all’inquinamento e, allo stesso tempo, risparmiare. Si stima che la bici elettrica utilizzata dai cittadini ogni giorno per recarsi al lavoro frutterà alla Svizzera un risparmio di 30 milioni di franchi. Cifre importanti, con il governo svizzero che ha già dichiarato di investire i soldi risparmiati nella realizzazione di altri progetti green. Sostenibilità e bicicletta vanno dunque di pari passo e non potrebbe essere altrimenti. E’ questo un mezzo di trasporto a impatto zero che andrebbe sfruttato di più anche in Italia.

Foto | Thinkstock