fbpx

Orto sul terrazzo: 5 piante da coltivare

fragole

Per coloro che possiedono un piccolo giardino, un terrazzo oppure un davanzale e vogliono coltivare facilmente delle piantine per abbellire l’area, ci sono 5 semplici varietà da piantare.

Creare un orto sul terrazzo è davvero semplice e ci si può sbizzarrire tra erbe aromatiche, piante commestibili oppure per abbellire l’ambiente.

Come primo passo occorre scegliere le piantine giuste, successivamente bisogna prendere una fioriera che sia lunga almeno 100 cm, alta e larga 50 con almeno un serbatoio per l’acqua. La presenza del serbatoio è importante per garantire il giusto apporto idrico per almeno 7-15 giorni.

Da non sottovalutare anche il drenaggio, ovvero per evitare i ristagni d’acqua i vasi devono avere dei fori sul fondo.

Anche l’argilla può essere un elemento d’aiuto, perché mantiene in terreno sempre umido ed evita i ristagni d’acqua, complici del deterioramento delle radici. L’aerazione può essere facilitata anche dall’apposizione di un tessuto-non tessuto, simile ad un foglio che, messo sullo strato argilloso consentirà alla pianta di “respirare”.

Il passo successivo è quello di procurarsi tre sacchi di terra miscelata con la torba di 15 litri ed il concime organico.

Molto importante è anche la posizione dei vasi che dovranno essere esposti alla luce almeno per circa 4 ore al giorno, preferibilmente la mattina.

Quali piante coltivare sul terrazzo?

Lattuga: grazie ad un contenitore di 20-30 cm di altezza e di 40 cm di larghezza, già dopo un mese sarà possibile iniziare la prima raccolta.

Fragola: il vaso deve essere di una altezza pari a 20 cm e di una larghezza pari a 40 cm.

Basilico: molto semplice da coltivare, con un vaso di almeno 20 cm di altezza e 10 di larghezza si vedranno spuntare le prime foglioline dopo circa 25 giorni.

Pomodoro: se si seguono poche e semplici regole, come ad esempio piantare i pomodori in vasi di circa 30-40 cm di altezza e 30 cm di larghezza, i pomodori inizieranno a apuntare dopo circa 80 giorni.

Prezzemolo: un vaso di circa 30 cm di altezza e 20 di larghezza permetterà di consumare le foglioline già dopo circa 40 giorni dal trapianto.