Orto domestico: 13 semi a costo zero

Pomodori

Come piantare e coltivare nel nostro orto a costo zero?

Prima di tutto possiamo sfruttare quello che abbiamo nel nostro frigorifero:

Cipolla: Possiamo scegliere tra piantare il germoglio centrale, oppure la parte del fondo che generalmente viene scartata, lasciandola essiccare per 4/5 giorni e poi riporla direttamente nell’orto o nel vaso.

Aglio: Scegliere gli spicchi più grossi e piantarli con la punta all’insù su un terreno drenato.

Pomodori: Quando mangiamo i pomodori possiamo raccogliere i semini, lavarli e lasciarli asciugare al sole. Sta a noi poi scegliere se piantarli subito oppure etichettarli.

Limoni: Una volta presi i semi, eliminate la pellicola che li riveste. Metterli ammollo per 24 ore, quelli che galleggeranno saranno da buttare mentre gli altri si potranno utilizzare. Mettere il seme in una bustina trasparente, vicino ad una finestra al sole e attendere che germogli. In seguito piantatelo direttamente nel vaso.

Melanzane: Come nel caso dei pomodori, raccogliere i semini e poi decidere se piantarli subito oppure conservarli.

Anguria e Melone: Lavare i semi, lasciarli asciugare e riporli in un sacchetto.

Fagioli e Piselli: Se abbiamo dei legumi secchi, possiamo piantarli, senza altri trattamenti, ad una profondità di 2/3 centimetri.

Insomma, seguite questa guida perché creare un orto domestico a zero spese, si può!