fbpx

Le competenze tecniche di un perito agrario

Quella del perito agrario è una figura poliedrica che comprende moltissime abilità: non a caso, il percorso formativo che porta i giovani a diventare periti è lungo e tortuoso, con molta esperienza da fare non solo sui libri ma anche e soprattutto sul campo. Tante sono le competenze tecniche che spettano a un perito agrario: quali sono quelle maggiormente richieste, che ogni perito agrario dovrebbe dunque possedere?

perito agrario competenze

Ovviamente, ma questo accade per tutte le professione, molto dipende anche dalla specializzazione. Un perito agrario avrà potrà avere più conoscenza del settore degli elementi di agronomia, oppure delle tecnologie delle produzioni vegetali e zootecniche. O ancora, potrà essere più specializzato in materia di politica agraria, compreso il diritto agrario e le normative del settore. In generale, tra le competenze di un perito agrario che si approccia al mondo del lavoro, si individua la capacità di progettare, dirigere e collaudare opere di miglioramento fondiario e di trasformazione di prodotti agrari; quella di misurare e stimare la divisione di fondi , siano esse aziende agrarie o fondi rustici.

DIPLOMA DI PERITO AGRARIO E UNIVERSITÀ PIÙ CONSIGLIATE

E ancora, un perito agrario deve sapere valutare con dovizia di particolari le colture erbacee ed arboree e loro prodotti, stimare i danni alle colture, laddove ce ne siano stati e dare consulenze specifiche nei settori agricoli. Insomma un perito agrario deve sapere fare tante cose e per questo la scuola che forma i ragazzi comprende una moltitudine di materie e si rivela un percorso impegnativo. Quella di perito è una professione ampia e polivamente per la quale serve una grande passione e altrettanto impegno.

Foto | Thinkstock