fbpx

I numeri dell’agricoltura biologica nel mondo

Quanto funziona il biologico nel mondo? Di recente una ricerca SANA aveva evidenziato un aumento del gradimento degli italiani verso i prodotti biologici. E i numeri che emergono dall’ultimo rapporto congiunto di FiBL (Forschunginstitut für biologischen Landbau) e Ifoam (International federation of organic agriculture movements) sull’agricoltura biologica parlano di trend positivo anche nel resto del mondo.

biologico

Il biologico sta facendo presa e sono sempre di più le persone che, per mangiare, si affidano a prodotti bio, consapevoli di poter contare su una qualità maggiore. Dai dati del rapporto emerge che l’Australia, con il suoi oltre 17 mila ettari di campi bio, è il paese con la maggiore estensione. Dietro l’Australia troviamo l’Argentina, un altro paese che negli ultimi anni ha investito moltissimo sulle coltivazioni biologiche per fare fronte a una sempre maggiore richiesta. Più di più di 3 mila gli ettari coltivati bio in Argentina che è poi seguita da Stati Uniti e Cina, ciascuna con oltre 2 mila ettari.

AGRICOLTURA BIOLOGICA E BIODINAMICA, QUALI SONO LE DIFFERENZE

Un po’ più staccata ecco l’Italia con i suoi 1.317 ettari: meno di quelli della Spagna (1.610 ettari), ma di più rispetto a Francia e Germania (1.061 ettari). In generale si può dire che sono oltre 43mila gli ettari di coltivazioni biologiche in tutto il mondo, circa l’1% di tutti i terreni agricoli. Una percentuale ancora bassa ma che è destinata ad aumentare visto la sempre maggiore richiesta di prodotti biologici da parte dei consumatori, non solo in Italia ma anche in tutto il resto del mondo.

Foto | Thinkstock