fbpx

Ecosia, il motore di ricerca che pianta alberi

Ecosia è il motore di ricerca che pianta alberi in tutto il mondo. Fino ad oggi sono addirittura sei milioni quelli interrati ma il fondatore Christian Kroll si lancia in progetti ambiziosi e dice di voler raggiungere il miliardo entro l’anno 2020.


Ed è lui stesso a parlare di Ecosia e di quelli che sono gli obiettivi di questo motore di ricerca che ha a cuore il futuro del mondo e per questo si adopera: per rendere più verde il pianeta terra, combattere la deforestazione e salvaguardare il mondo in cui viviamo.

Ecosia è stata un processo, non un’illuminazione folgorante. Avevo finito l’università in anticipo e ho deciso di girare il mondo per un anno e mezzo: India, Indonesia e Nepal, poi Argentina. Qui ho letto decine di libri sui problemi del nostro tempo, tra cui la deforestazione: responsabile del 20 per cento di emissioni. Non ne sapevo un accidente: è qualcosa di cui dovremmo vergognarci

SOSTENIBILITÀ E BICICLETTA, FRANCIA E SVIZZERA PER UNA VITA PIÙ GREEN

Da qui Christian Kroll è partito, decidendo di fare qualcosa di concreto per il mondo. Le cose non sono andate subito bene, perché una serie di ostacoli si sono presentati sulla sua strada, ma il fondatore di Ecosia non si è arreso e oggi può dire di avere fatto bene visto che sono 6 milioni gli alberi piantati in tutto il mondo. Ma come funziona? Ecosia dichiara di finanziare i nuovi alberi destinando ad essi almeno l’80 per cento dei profitti derivanti dai click sui contenuti sponsorizzati. La gente clicca, il mondo ringrazia e diventa più green.

Photo | Pixabay