fbpx

Disturbi specifici di apprendimento, cos’è il PDP

Avete mai sentito parlare di PDP, sigla che sta a indicare Percorso Didattico Personalizzato? Questo strumento è ideato per tutti quei bambini che soffrono di disturbi specifici di apprendimento e che, una volta cominciata la scuola, si trovano in difficoltà nel tenere il passo dei compagni. Ecco allora che, ottenuta la diagnosi di dsa e accertato che il bambino in questione abbia oggettivamente un tipo di disturbo di questo tipo, i genitori possono richiedere la predisposizione di un PDP che l’adozione di tutte le misure dispensative e compensative, appropriate all’entità ed al profilo della difficoltà , in ogni singolo caso.

sintomi disortografia

Come ripetono sempre i medici, la tempestività della diagnosi quando si tratta questo argomento è importantissima. Generalmente i primi segnali arrivano nei primi mesi di scuola quando il bimbo, alle prese con le fasi iniziali della scrittura e della lettura, incontra difficoltà. I sintomi possono essere tanti e sta ai genitori e alle maestre scoprirli in modo celere in modo da intervenire fin da subito, cercando dunque di supportare il bambino con disturbi specifici di apprendimento fin da subito, per limitare anche il senso di disagio che in alcuni casi può comparire nel momento in cui il piccolo si deve realazionare con i coetanei.

I 5 DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PIÙ COMUNI

la diagnosi precoce è dunque la cosa migliore per affrontare i dsa nel giusto verso; la richiesta di un Percorso Didattico Personalizzato è il secondo passo da fare una volta appurato che il bambino soffra effettivamente di un disturbo di questo genere. Ricordiamo che i dsa più comuni sono dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo specifico della compitazione e disortografia.

Foto | Thinkstock