fbpx

Come coltivare le zucchine

Zucchine

Piantare le zucchine è una pratica che con un po’ di accortezza e impegno può riuscire senza problemi. Le varietà di zucchine sono moltissime: tonde, cilindriche, clavate, buccia verde chiaro, buccia verde scuro, buccia gialla e molte altre. Le zucchine inoltre si dividono anche in base alla produzione: precoci, semiprecoci e tardive.

La zucchina è un ortaggio mediterraneo, motivo per cui predilige un clima temperato. È bene sottolineare che al di sotto dei 12 gradi la pianta subisce un vero e proprio blocco dello sviluppo. A temperature addirittura inferiori la pianta subisce danni irreparabili.

La temperatura ideale è tra i 16 e i 18 gradi (la notte) e tra i 26 e i 30 gradi (di giorno). Come consigliamo spesso, occorre fare attenzione all’apporto idrico. Le zucchine soffrono di disidratazione. L’apporto ideale è: 6mc d’acqua ogni 10 mq di terreno.

Il terreno deve essere fertile e ben concimato, con molta sostanza organica, sufficientemente profondo ma evitare i ristagni d’acqua.

Molto importante è la fase della concimazione: infatti le zucchine sono avide di sostanze organiche nutrienti quindi il consiglio è quello di arricchire il terreno con del compost maturo.

Anche la semina è un’operazione da fare con cura. Visto che il fittone della zucchina può raggiungere anche il metro e mezzo, occorre interrare con accortezza il concime.

Come fare per mantenere il terreno fresco? Con la pacciamatura. Infatti questa pratica è molto importante anche perché ostacola la diffusione delle piante infestanti.

Quando seminare?

La semina si può effettuare in semenzaio da marzo ad aprile. Collocare i semi in vasi di torba ad una distanza di circa 8-10 cm.