Coltivare a costo zero: 5 semi per il nostro orto domestico

semi

Molte volte vi avevamo parlato di come fosse possibile creare un piccolo orto nelle mura domestiche.

Oggi siamo qui per parlarvi di come è possibile coltivare a costo zero, infatti, non molti di voi sanno che è possibile sfruttare quello che abbiamo in frigo o in dispensa per seminare gratuitamente.

Abbiamo raggruppato per voi i 5 semi che possono essere utilizzati per nostro personalissimo orto domestico, a costo zero:

Aglio: facilissimo da piantare. Basta dividere i vari spicchi e scegliere quelli più grossi. Piantateli con la punta all’insù.

Cipolla: possiamo piantare il germoglio centrale della cipolla, oppure la parte del fondo che solitamente viene scartata. Lasciatela essiccare all’aria 4/5 giorni e poi riponetela con la parte del fondo rivolta verso la terra (o su un vaso o direttamente in orto).

Limoni: Basta prendere uno dei semi di cui il limone è ricco. Eliminiamo la pellicola che lo riveste per rendere la germinazione più veloce. Alcuni semi potrebbero essere vuoti e non germogliare, per ovviare a questo problema è sufficiente lasciarli in ammollo per 24 ore e quelli che galleggeranno saranno da buttare, mentre gli altri saranno ottimi. Prendete il seme e mettetelo in una bustina trasparente, vicino ad una finestra al sole, sigillate e aspettate che ne fuoriesca il germoglio. Potete in seguito procedere a piantarlo.

Melone e Angurie: basta prendere i semi, lavarli bene, lasciarli asciugare all’aria e conservarli poi in un sacchettino di carta. Possono essere pronti direttamente per la semina del prossimo anno, verso aprile.

Fagioli e piselli: se possediamo dei legumi secchi, possiamo piantarli direttamente senza aver necessità di ulteriori trattamenti. Ricordatevi di piantarli un pò distanziati fra loro a una profondità di 2/3 cm.

Ovviamente possiamo attuare questi piccoli “esperimenti” con tanti altri frutti, o verdure, differenti. Divertitevi a sperimentare e fateci sapere i vostri risultati!