fbpx

Biologico, piace soprattutto alle donne

Negli ultimi anni stanno aumentando le coltivazioni biologiche e la cosa non è casuale: sono sempre più numerosi, infatti, coloro che preferiscono affidarsi a prodotti di origini bio per alimentarsi. Ma stando a una ricerca condotta da Beltè, salta anche un altro dato agli occhi: ad essere affascinate dal mondo della agricoltura green sono soprattutto le donne rispetto agli uomini.

donna mangia

Sono loro, infatti, a prestare maggiore attenzione alla qualità di tutto ciò che portano in tavola. Molte di coloro che hanno partecipato al sondaggio hanno infatti ammesso di investire del tempo proprio nella ricerca di prodotti bio. Milleseicento le donne che hanno preso parte al sondaggio di Beltè, con età compresa tra i 18 e i 65 anni. I risultati parlano chiaro: il 71% delle donne osservate vanno alla ricerca di prodotti che siano il più possibile naturali (per il 75%), o biologici (per il 72%) o che in ogni caso determinino il minor impatto ambientale possibile (70%). C’è dunque molta attenzione rivolta alla agricoltura biologica e alla qualità dei prodotti che si portano in tavola ogni giorno.

AGRICOLTURA, DONNE ANCORA TROPPO SFRUTTATE

Il biologico è donna, dunque, e su questo non ci piove. 7 italiane su 10 (71%) hanno ammesso di preferire prodotti che rispecchino i valori della naturalità (75%), che siano biologici (72%) e che rispettino l’ambiente (70%). Le donne più attende alla agricoltura green sono quelle residenti al Nord. Seguono le donne del Centro, del Sud e delle Isole. Ad essere affascinate dal mondo bio sono soprattutto le le libere professioniste (79%), quindi manager (74%), seguite da insegnanti (73%), impiegate (71%) e imprenditrici (69%).

Foto | Thinkstock