fbpx

Agricoltura biologica, arriva la Legge

Arriva la Legge sulla agricoltura biologica con l’ok della Camera atteso per il mese di marzo. Per la prima volta dunque si mira alla organizzazione di un settore in crescita specie in Italia: dati recenti hanno infatti sottolineato un sempre maggior numero di persone che, anche a fronte di una spesa più elevata, preferiscono portare in tavola alimenti biologici.

Con una dichiarazione rilasciata all’ANSA, il deputato del Pd Massimo Fiorio, primo firmatario della proposta di legge Disposizioni per lo sviluppo e la competitività della produzione agricola e agroalimentare con metodo biologico si è detto soddisfatto per una Legge che era diventata assolutamente necessaria:

A marzo contiamo di avere l’approvazione in Aula della Camera del testo unico sul biologico che per la prima volta organizza un settore che vale tre miliardi di euro e che registra un continuo sviluppo, con grande richiesta da parte dei consumatori e un forte orientamento da parte delle imprese. Dal mondo del biologico c’era una forte richiesta di istituire un fondo destinato tra l’altro al finanziamento della ricerca nel settore. Con questo testo noi ci occupiamo di questa esigenza e anche di definire i distretti e le filiere bio. Il ministero delle politiche agricole si occuperà invece con un decreto ministeriale previsto dal Collegato Agricolo di normare i controlli e le sanzioni per le aziende. Insomma si sta delineando un quadro normativo utile a promuovere ulteriormente la crescita del settore soprattutto nei mercati internazionali

Ti potrebbe interessare anche:

5 MOTIVI PER MANGIARE BIOLOGICO

BIOLOGICO, I DATI DI ASSOBIO PER IL 2016

Foto | Thinkstock