fbpx

2020: incremento del lavoro con il biogas

biogas_mais

Secondo recenti stime nel prossimo futuro sarà più semplice trovare lavoro con il biogas. Sembra infatti che ci sarà possibilità di 25.000 nuovi impieghi da qui fino al 2020.

Il panorama in oggetto è il mondo del green job ovvero il campo ecologico ed ecosostenibile.

Questi infatti saranno i lavori del futuro perché risultano essere gli unici in espansione; ed il biogas è uno dei settori più prolifici che, secondo il CIB (Consorzio italiano biogas), nel 2020 arriverà a toccare quota 25.000 impieghi occupati.

All’interno di questo scenario l’Italia occupa il terzo posto al mondo in termini di investimento in questo campo specifico.

L’impegno verso il settore del biogas negli ultimi 5 anni ha prodotto:

  • investimenti per 4,5 miliardi euro;
  • creazione di 12.000 nuovi posti di lavoro stabili;
  • produzione di circa 2 miliardi di metri cubi di gas metano equivalente ad un quinto della produzione nazionale di gas naturale.

Tutto ciò è destinato ad aumentare. Entro i prossimi 5 anni, il settore raggiungerà, secondo le stime, il 40% del potenziale italiano, creerà circa 13.000 nuovi poti di lavoro che andranno ad aggiungersi agli attuali 12.000 e ai 15.000 impieghi temporanei.

Il biometano, dicono gli esperti, sarà la fonte energetica del futuro perché è tra gli eco carburanti più efficaci ed avanzati nella riduzione di emissioni di gas serra.

Entro il 2020 l’Italia sarà in grado di produrne per l’autotrazione circa 670 milioni di Nmc. Arrivando nel 2030 a coprire i consumi annui di circa 1 milione di autoveicoli.

La peculiarità vincente del biogas risiede nel suo essere anello di congiunzione tra agricoltura e industria.